Dieta Paleo Zona low carb

Se hai fame, mangia (le cose giuste).

Se sei motivato, fai esercizio 

(nel modo giusto).

E se sei stanco, riposa!

Dieta Zona Paleo low carb

La nuova Alimentazione


"Ogni cosa può essere migliorata" Clarence W. Barron
 

La dieta Paleo Zona  low carb è nata da una nostra intuizione: unire il meglio della dieta Paleo, della dieta Zona e della Low Carb per ottenere una strategia nutrizionale migliore in termini di Salute, Benessere, Dimagrimento e Performance sportive, più efficace per la prevenzione e la gestione della Sindrome Metabolica (Diabete Mellito, Ipertensione Arteriosa, Cardiopatie, Dislipidemie) e di numerose altre malattie croniche infiammatorie, e migliore per longevità.
La Paleo Zona low carb è molto più flessibile rispetto alla dieta Zona, perché consente una maggiore variabilità del numero di pasti/spuntini giornalieri, degli orari di assunzione e della loro composizione in termini di macronutrienti. Questo si traduce in una migliore compliance alla dieta, risultando essere più facile da seguire nel breve e lungo periodo.
La Paleo Zona low carb è l'ultima evoluzione della dieta Zona, perché oltre al controllo della glicemia e degli ormoni, prevede l’assunzione di alimenti simili a quelli consumati dai nostri antenati del Paleolitico, pertanto di migliore qualità nutrizionale e più in linea con la nostra genetica, e una più attenta e moderata assunzione di carboidrati.
Inoltre sono possibili brevi periodi di Digiuno Intermittente e Mima Digiuno, che consentono all’organismo di disintossicarsi e di eseguire una sorta di “reset metabolico” per poi ripartire con maggiore slancio ed efficienza funzionale. 
La dieta Zona PaleoLowCarb può essere seguita da tutti. Ci sono  tuttavia alcune condizioni che traggono particolari benefici e notevole aiuto dall’applicazione di questa strategia nutrizionale: Obesità, Diabete Mellito, Malattie Cardiovascolari, Dislipidemie, Steatosi, Ipertensione Arteriosa, Psoriasi, Acne, Sindrome Ovaio Policistico, Malattie Autoimmuni (Morbo Celiaco e altre malattie infiammatorie croniche dell'intestino - MICI, Artrite Reumatoide, Sclerosi Multipla, ecc.), e diversi tipi di cancro. 
Inoltre è indicata per ottimizzare le performance sportive e per ritornare velocemente in forma dopo un periodo di inattività o di eccessi alimentari, oppure nei periodi di “stallo” della riduzione del grasso corporeo per imprimere a questa una accelerazione.
Associando i principi della dieta Zona a quelli della dieta Paleo Low Carb si ha una combinazione eccezionale che consente di ottenere risultati straordinari in termini di Salute, Dimagrimento, Performance psico fisiche e Longevità.
La Paleo Zona low carb non è una dieta nell’accezione comune del termine, ossia un breve periodo di sacrifici e rinunce per dimagrire (spesso accompagnato da malessere e malnutrizione), per poi ritornare alle solite abitudini alimentari che sono state la causa principale del soprappeso, dell’obesità, o peggio ancora dell’insorgenza di una patologia cronica.
 

La Paleo Zona low carb è uno stile di vita per il benessere, 
è imparare a mangiare bene sempre, ogni giorno, a ogni pasto, 
per sentirsi più leggeri, più forti, più vitali.

 
La Paleo Zona low carb è riduzione definitiva della massa grassa, eliminazione della ritenzione idrica, muscoli più sodi, maggiore resistenza nelle attività sportive.
La Paleo Zona low carb  è un trattamento non farmacologico di supporto per l’ipertensione, l’iperinsulinemia, l’insulinoresistenza, il diabete mellito di tipo 2, le cardiopatie, le dislipidemie (trigliceridi alti, colesterolo alto- HDL basso, LDL alto), le patologie autoimmuni (artrosi), le malattie infiammatoria (dermatiti, ulcere, ecc.), la depressione, l’impotenza, l’affaticamento cronico, l’infertilità, e per molte altre patologie croniche.
Sana, naturale e senza controindicazioni è il modo corretto di mangiare dal punto di vista ormonale e genetico, per permettere al nostro organismo di funzionare al top dell’efficienza ed esprimersi al massimo del suo potenziale genetico.
Non impone alcun cibo strano o innaturale, ne tutti quei sacrifici che caratterizzano la maggior parte della altre diete, le regole da seguire sono poche e semplici:
 
La giusta attenzione ogni volta che si mangia
per ricevere in cambio risultati straordinari:

- Eliminazione definitiva del grasso corporeo in eccesso;
- Tonificazione muscolare;
- Eliminazione della ritenzione Idrica;
- Maggiore energia e vitalità;
- Maggiore lucidità mentale e maggiore capacità di concentrazione;
- Miglioramento delle Performance Sportive;
- Prevenzione/cura di molte malattie croniche (Cardiopatie, Diabete Mellito, Tumori, ecc.);
- Rallentamento del processo di invecchiamento (riduzione delle rughe, mantenimento dell’elasticità della pelle, conservazione della massa muscolare, ecc.)


Strategie nutrizionali alla base della dieta che proponiamo

Dieta Paleo

La base di una Sana Alimentazione

“Un popolo che ignora il proprio passato non saprà mai nulla del proprio presente”  - Indro Montanelli

Per comprendere al meglio quale è l’alimentazione più idonea e affine all’uomo moderno non possiamo ignorare quella che è stata per milioni di anni la dieta dei nostri più lontani antenati durante il periodo Paleolitico.
Sarebbe come comprare una magnifica Ferrari è ignorare le indicazioni sul carburante da utilizzare fornite dalla casa costruttrice. E’ irrazionale, rischioso e dannoso per la “salute” del motore e per le sue performance. Difatti, noi siamo il risultato di milioni di anni di lentissima evoluzione, durante i quali l’uomo si è continuamente adattato all’ambiente circostante, nutrendosi del cibo che la natura gli offriva, esponendosi quotidianamente alla luce solare, riposando un adeguato numero di ore, subendo lo stress quando necessario, muovendosi per cacciare, raccogliere, spostarsi e fuggire dai predatori, faceva quindi regolarmente e naturalmente attività fisica. 
Il nostro organismo si è adattato progressivamente e lentamente a questo stile di vita (dieta), plasmando di conseguenza i nostri geni, per consentirci di “funzionare e vivere” sempre al meglio e con la massima efficacia e efficienza. 
Nello specifico dell’alimentazione, il “carburante” utilizzato dai nostri lontani antenati era rappresentato da carne, pesce, uova, verdure, frutta, bacche, e altro che la natura offriva naturalmente.
Tutto ciò che è lavorato, manipolato e creato dall’uomo in seguito all’avvenuta dell’agricoltura, dell’allevamento, e alla nascita delle industria alimentare, rappresenta un “carburante” nuovo. 
Certamente anche questa volta l’uomo, “macchina straordinaria e meravigliosa”, sarà nuovamente capace di adattarsi a “questo nuovo carburante” ma ciò richiederà moltissimo tempo e causerà moltissimi problemi di salute. 
Alcuni ricercatori affermano che il 75% delle malattie che affliggono l’uomo moderno sono causate dalla discrepanza tra assetto genetico e cibo assunto. Osservando le tribù che vivono ancora allo stato primitivo, si è riscontrata assenza malattie metaboliche che affliggono paesi industrializzati, quali Cardiopatie, Tumori, Diabete Mellito, Morbo di Chron, Morbo Alzhaimer, Morbo di Parkinson, Psoriasi, Tiroiditi, etc.. Malattie che insorgevano rapidamente qualora individui di queste popolazioni migravano nelle città/paesi industrializzati.
La dieta Paleo o Paleolitica è una strategia nutrizionale, e non solo, che prevede il riavvicinarsi allo stile di vita dei nostri lontani antenati, ovviamente compatibilmente con il vivere civile dei nostri tempi. 
Il Paleolitico è stato probabilmente il periodo storico in cui la dieta era più ricca e varia, e la qualità del cibo eccellente. 
Paleo è sinonimo di cibi veri, naturali e nutrienti. In concreto, durante il Paleolitico, il periodo più lungo della storia umana, l’uomo viveva di caccia e raccolta. La carne e il pesce 
rappresentava tra il 30 e il 50% dell’alimentazione e il resto era dato da piante selvatiche, oleaginose e frutta. Non si consumavano latte e latticini di altri animali, cereali raffinati, legumi, ma soprattutto Junk Food.
 Prima dell’addomesticamento degli animali era impossibile per l’uomo assumere latte dopo il periodo dell’allattamento materno. Mungere gli animali selvatici non è facile. L’introduzione dei latticini è un evento recente, prova ne è l’alta incidenza di intolleranza al lattosio e la sua caratteristica distribuzione geografica. 
L’assunzione di latte e latticini potrebbe essere correlata ad una serie di allergie e di reazioni infiammatorie che non sempre si manifestano in maniera evidente a livello clinico. 
Non si consumavano cereali raffinati e derivati. 
I cereali non sono commestibili senza un’intenso processo di lavorazione, che era impensabile nel Paleolitico. Furono introdotti nella nostra alimentazione circa 10.000 anni fa, quando l’uomo si diede all’agricoltura. 
La celiachia è forse l’esacerbazione estrema del potenziale immunogenico dei cereali con il glutine. Esistono oggi prove del fatto che si potrebbe trattare semplicemente della punta di un iceberg che nasconde una serie di reazioni immuni subcliniche. L’intolleranza al glutine si avvicina ad un’entità patologica ben definita con manifestazioni diverse della celiachia. Non sono rari i casi di miglioramento significativo di sintomi come pancia gonfia, mal di testa o eczema grazie all’esclusione dei cereali dalla dieta. 
Non si consumavano Oli vegetali idrogenati. 
Non si consumavano Junk Food, ossia brioche, biscotti, patatine, panini, caramelle, succhi di frutta, marmellate, etc.. 
Questo perché semplicemente non c’erano. 
In sintesi la dieta Paleo o dieta del Paleolitico è uno stile di vita attivo e sano, in piena armonia con il nostro patrimonio genetico, che fa riferimento alla dieta seguita dai nostri più lontani antenati.

Dieta low carb

La dieta low carb nasce dall'evidenza medico scientifica che l'eccesso di zucchero - chiamati anche carboidrati - è dannoso alla salute, oltre ad essere un fattore  determinante nelle malattie metaboliche quali il Diabete, le Cardiopatie,  il Sovrappeso e Obesità.
Una dieta a basso contenuto di carboidrati trasforma il corpo in una macchina brucia grassi, risultando vincente per la perdita di peso, per la salute e per le prestazioni sportive. Gli studi dimostrano che riducendo la quantità di carboidrati si può perdere peso in modo più semplice e migliorano molti marcatori della salute. Inoltre evitando alimenti ricchi di zuccheri non è necessario contare le calorie o usare prodotti speciali. Questo rende la dieta più facile da seguire e meno stressante.


Dieta chetogenica

Bene formulata

La dieta chetogenica o dieta cheto è una strategia nutrizionale che prevede una bassa assunzione di carboidrati, una moderata assunzione di proteine e una generosa assunzione di grassi mono insaturi.
La dieta chetogenica ben formulata può aiutarti a “bruciare” il grasso corporeo in modo continuo ed efficace, migliorare le performance fisiche e psichiche, migliorare la composizione corporea, il tono muscolare, riducendo tempi di recupero e infortuni. 
A regime, una dieta chetogenica ben formulata può aiutarti a migliora la salute e contrastare molte malattie metaboliche, quali diabete mellito, malattie infiammatorie croniche dell’intestino, malattie infiammatorie della pelle, Sindrome Ovaio Policistico, etc.
Nel dettaglio la chetosi nutrizionale è uno stato metabolico naturale in cui il corpo è alimentato principalmente da grassi e chetoni, invece di carboidrati (glucosio). 
La chetosi nutrizionale si verifica quando il consumo di carboidrati diventa abbastanza basso che il fegato di una persona può convertire il tessuto adiposo e i grassi alimentari in un acido grasso noto come chetoni, quindi bruciare i chetoni per produrre energia.
I carboidrati sono una fonte di energia, ma non sono l'unico che il tuo corpo può usare. Quando nella dieta sono presenti pochi carboidrati, il corpo ha un'opzione naturale e facilmente disponibile - chetosi nutrizionale. E quello che userà è il grasso, il grasso negli alimenti che mangi così come il grasso corporeo immagazzinato.
E’ un modo di mangiare antico come l’uomo, quindi parte integrante della dieta Paleolitica. Milioni di anni fa non esistevano alimenti ricchi di zuccheri quali pane, pasta, riso, pizza, biscotti, energy drink, etc, pertanto era difficile assumere elevate quantità di carboidrati.
Il termine chetogenico deriva dalla parola cheto e vuole significare che il corpo utilizza i chetoni come carburante.
Questo è possibile quando la glicemia è bassa e il glucosio poco disponibile. I chetoni sono un fonte di energia che il corpo e il cervello sono in grado di utilizzare. 
Con una dieta chetogenica ben formulata, si mantengono bassi i livelli di insulina e questo consente al corpo di utilizzare come carburante principale i grassi 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.
Diventa più semplice accedere alle riserve di grassi e utilizzarli come fonte di energia. Questa è un cosa ottima se stai cercando di perdere peso, ma ci sono anche altri benefici, quali meno fame, più energia, maggiore concentrazione, lucidità e freschezza mentale.
La dieta chetogenica è di aiuto ed efficace se ben formulata, pertanto deve essere sviluppata con il supporto di esperti consulenti dietisti specializzati e con la supervisione del medico curante, soprattutto se si assumono farmaci per malattie metaboliche quali il diabete mellito, ipertensione, etc… Discutere con il propio medico prima di intraprendere qualsiasi cambiamento è sempre consigliato e doveroso prima di intraprendere qualsiasi cambiamento dello stile di vita. 


Dieta Zona

La dieta Zona è stata la base di partenza della nostra filosofia nutrizionale. 
Ideata dal Dott. Barry Sears, noto Biochimico Americano, prevede una moderata assunzione di calorie giornaliere, distribuite nei tre pasti principali (colazione, pranzo e cena) e in uno o più spuntini, con un rapporto tra i macronutrienti di 40% Carboidrati, 30% Proteine e 30% Grassi, ogni volta che si mangia.
L'obiettivo è controllare con il cibo i livelli di glicemia e insulina al fine di migliorare il metabolismo lipidico e mantenere bassi i livelli di infiammazione silente. 
La dieta Paleo Zona low carb, prende dalla dieta Zona, il principio del controllo dei nostri ormoni tramite il cibo, ma non l'assunzione obbligata dei pasti ogni cinque ore e non l'utilizzo di barrette o altri sostituti dei pasti, questo consente una gestione della "dieta" più semplice e affine al tipo di alimentazione dei nostri lontani antenati del Paleolitico. 
La nuova dieta Zona Paleo low carb è più semplice da seguire e più efficace.

Digiuno Intermittente e Dieta Mima Digiuno

Il digiuno intermittente e la Dieta Mima Digiuno sono l'antico segreto della salute. Antico perché è stato praticato in tutta la storia umana. Segreto perché queste potenti abitudini sono state praticamente dimenticate.
Recentemente la comunità medico scientifica sta riscoprendo questi interventi dietetici che  possono portare enormi benefici se è fatti bene: perdita di peso, aumento di energia, inversione del diabete di tipo 2 e molte altre cose. Inoltre, consentono una migliore compliance della dieta e un più rapido raggiungimento degli obiettivi.
La paleo zona low carb prevede anche momenti di digiuno intermittente, questo consente migliori risultati in termini di dimagrimento e salute, e una maggiore libertà nella gestione della dieta.